Eccoti

di fernirosso

eleni karaindrou

eccoti
sei tu si
sei tu e sei arrivato all’improvviso
senza preavviso mi hai spalancato gli occhi
tanto da non vederti più
ti sei presentato sulla porta
e
non ero pronta no non ero pronta
per venirti dietro
per seguire i tuoi passi tu salti
non ero pronta no
nemmeno per allacciarmi un paio di scarpe che
mi facessero volare sopra i tuoi segni

non ti si vede dentro le nuvole tu sei fatto di sabbia
e la tua bocca ride
ride ride ride
che non si sente altro che il sole che scroscia

tu? tu vieni

vieni e sei sempre scalzo
vieni a camminarmi la schiena
a sconvolgermi la parola a rigirarmi l’alfabeto
tanto da lasciarmi soltanto il sapore
del tuo profumo
appena accostato alle labbra.

poi scompari
una nuvola come le altre
di polvere

eccoti
sei tu si
sei tu e sei arrivato all’improvviso
senza preavviso mi hai spalancato gli occhi
tanto da non vederti più
ti sei presentato sulla porta
e
non ero pronta no non ero pronta
per venirti dietro
per seguire i tuoi passi tu salti
non ero pronta no
nemmeno per allacciarmi un paio di scarpe che
mi facessero volare sopra i tuoi segni

non ti si vede dentro le nuvole tu sei fatto di sabbia
e la tua bocca ride
ride ride ride
che non si sente altro che il sole che scroscia

tu? tu vieni

vieni e sei sempre scalzo
vieni a camminarmi la schiena
a sconvolgermi la parola a rigirarmi l’alfabeto
tanto da lasciarmi soltanto il sapore
del tuo profumo
appena accostato alle labbra.

poi scompari
una nuvola come le altre
di polvere

eccoti
sei tu si
sei tu e sei arrivato all’improvviso
senza preavviso mi hai spalancato gli occhi
tanto da non vederti più
ti sei presentato sulla porta
e
non ero pronta no non ero pronta
per venirti dietro
per seguire i tuoi passi tu salti
non ero pronta no
nemmeno per allacciarmi un paio di scarpe che
mi facessero volare sopra i tuoi segni

non ti si vede dentro le nuvole tu sei fatto di sabbia
e la tua bocca ride
ride ride ride
che non si sente altro che il sole che scroscia

tu? tu vieni

vieni e sei sempre scalzo
vieni a camminarmi la schiena
a sconvolgermi la parola a rigirarmi l’alfabeto
tanto da lasciarmi soltanto il sapore
del tuo profumo
appena accostato alle labbra.

poi scompari
una nuvola come le altre
di polvere

eccoti
sei tu si
sei tu e sei arrivato all’improvviso
senza preavviso mi hai spalancato gli occhi
tanto da non vederti più
ti sei presentato sulla porta
e
non ero pronta no non ero pronta
per venirti dietro
per seguire i tuoi passi tu salti
non ero pronta no
nemmeno per allacciarmi un paio di scarpe che
mi facessero volare sopra i tuoi segni

non ti si vede dentro le nuvole tu sei fatto di sabbia
e la tua bocca ride
ride ride ride
che non si sente altro che il sole che scroscia

tu? tu vieni

vieni e sei sempre scalzo
vieni a camminarmi la schiena
a sconvolgermi la parola a rigirarmi l’alfabeto
tanto da lasciarmi soltanto il sapore
del tuo profumo
appena accostato alle labbra.

poi scompari
una nuvola come le altre
di polvere

Annunci