(dedicata) ogni giorno

di fernirosso

gaetano fracassiorifugi

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

.

passo ad ascoltare i nidi

dentro i rifugi

depongo grani di riso e miglio

costruisco case      come fasce di neonato

intorno alla schiusa

e alla balaustra

aspetto insieme ai sogni

disposti in immobili percorsi

i primi segni

resto

in silenzio

come se solo quell’attimo

quell’attimo in cui la soglia

si fa  stazione dell’essere

qui in questa forma

equivalesse a toccare un miracolo.

Allora aspetto

aspetto il segnale

il primo movimento di quell’attimo.

Annunci