Solo una nube

di fernirosso

Françoise de Felice

 

aveva  un respiro
la notte
 era
dentro quiete stanze
una cova di silenzi

oltre le  mani    solo una nube
sarà il sentimento tangibile
che non potrò perdere
in cui non potrò sfuggirmi
dove tutto il tempo che si rende
sarà il tempo speso perdendo me stessa
e  sarà l’unico lato dove la vita brilla
prima di ogni necessità
prima che con la mano raggiunga anche solo la mia testa
finalmente persa in tanta confusione di luce
in tanta diffusione una impalpabile sostanza
dovunque mi muoverò sarà oltrepassare i muri
le catenarie d’ossa che mi chiudono
la faccia le prigioni dell’atomo imbrigliato
in una sola produzione chimica la morte
anche tra milioni di anni in un attimo
sarò ancora quella nuvola
dentro le mie mani senza più segno di stanchezza
solo nebbia in un caos di correnti.

.

Françoise de Felice

Only a cloud

beyond my hands only a cloud
will be the real feeling
I’ ll never lose
where I’ll be able to shun myself
where all the time lost
will be the time lost losing myself
and it’ll be the only one side where life sparkles
before every need
before my hand can reach just only my head
lost at last in such a confusion of light
in such a spreading an impalpable substance
wherever I’ ll move along it’ll mean walking through walls
through the chains made of bones enclosing my face
the prisons of the atom bridled in an only chemical production
the death in a million years, just in one second, I’ ll be that cloud again
inside my hands, no weariness in me,
only mist in a chaos of currents.

Traduzione di  Daniela Manzini Kuschnig

.

Annunci