sui loro arti d’aria i tronchi

di fernirosso

slice-of-being

slice-of-being-meditation tree

.

cominciano a muoversi
in complicati modelli matematici
spirano simmetrie legate alla terra dalle radici
e al cielo in salita conquistano varchi
innalzando i loro archi e ricadendo
disegnando tutto lo spazio intorno
l’ altezza e l’invisibile completo abito del tempo
le stelle infisse in tutti i loro corpi
e i ghiacci dell’artico con cui conversano
senza tenere conto d’altro se non la gittata del vento
le correnti elementali di questo alto involucro
che sanno essere   nostro comune corpo
in cui con grazia evolvono mai dilapidando un solo attimo
mai un respiro perdendo e tutto devolvono con urgenza gentile
con agilità di portamento una storia di secoli
tra radici di millenni in gole segrete
specchio di noi tutti e stami di vita in specie
reami di pollini luci riflesse in calici
di verdi caleidoscopici sguardi
traggono codici galattici
in una danza di scritture d’aria
un pianeta in una sequenza di rami
istantanee sfilature di colori
geometrie di intelligenze insondabili
un caos d’ordini in labirinti di presenti
e immagini senza altro corpo se non l’altro
prossimo unico scopo
nell’atto di vivere

 

 

 

Annunci