oltre le strade

di fernirosso

toni demuro

toni demuro tree 218

.

dentro i miei sei anni
e nessuno  mi fa  capire
perché così piccola
da sola sono già grande
la mamma e la nonna lontane
mio padre quasi ammazzato in un silenzio di ospedale

a difesa soltanto una parola   sorda
di affetto un alfabeto masticato  nei verbi congiurato
un’acqua amara dispersa
tra una terra che trema e l’erba scura di paura

per consolarmi solo una vecchia bambola
vestita di tristezza con le scarpe disegnate
da altri sogni venuti da lontano
tra fiumi di latte e  lacrime non versate
tra  muri di casa e libri scoperchiati
un’acqua gonfia di cose attraversate
restando ferma come uno straccio
che nessuno vuole toccare

oltre la strade tutte le strade e le vie  praticate

tutte le cose stanno zitte dentro la notte
dentro quelle buie coperte di nebbia
in un affollarsi di fiati
di fantasmi che il nero dilegua
nelle terre più profonde dei sogni
e nottetempo sottile
una forma mi accompagna
non  vista fino alla porta
in cui di nuovo ci troveremo
per strada tra le cose che avevamo lasciato
senza nome quasi sepolte
o credevamo perdute
ancora una volta increduli
di averle ritrovate
come costellazioni
in altre latitudini

Annunci