ma cosa vuol dire?

di fernirosso

gameraboy-the great wave off kanagawa

gameraboy-The Great Wave off Kanagawa

.

questo suo apparire e scomparire
cosa è venuto a portare o a rubare
…sta proprio là…
sotto il portico in una luce d’oro e ombra
senza una luce nel viso senza alcun segno
senza un sorriso
è scappato dalla  porta aperta
eppure ha un suono che riconosco
ci sono voci di famiglia dentro il suo sguardo
mentre senza guardarmi mi fissa dritto
anche se  all’appello riascoltassi
anche se chiamassi tutti quelli che in questi anni
sono scomparsi
non risponderebbe più nessuno
nessuno si è mai fatto vivo
se non in sogno
soltanto in sogno

eppure li conosco riconosco quel loro procedere
quel loro venirmi incontro
tutti li risento dentro il portico del mio orecchio
e questo
natale mi sembra
che si spalanchi senza misura
questa mia cassa di respiri  fattasi armonica
mentre dentro nel buio della testa
una mareggiata di memorie irrequiete
rassetta una stanza o la spalanca
come a prendere aria dove la polvere pesante
aveva cancellato tutto con la sua indifferenza
e al centro c’è una vasca dove ogni cosa
vecchia e nuova si tuffa e sceglie
la dimora e l’abito da indossare
per l’occasione giusta
intanto stanno lì   accucciati   bassi
rintanati e fermi tutti quegli occhi e occhietti e orecchi
che potresti credere
siano  imbalsamati animali di un verde che punge ma distante
non ardente e invece hanno bocche e lingue
sono  in agguato e basta un niente
appena uno striscio di vento sul basamento della stanza
e quell’affollata misura di memoria sobbalza
quegli occhi bruciano e vedi
quegli strani animali a due e cento millezampe
tutte le impronte sulla tua sabbia
e tu appena un passero con una tibia rotta
che si scrive con il fiato piuma per piuma
restando fermo su un trespolo incrinato e ha il cuore rotto
il sangue un fiotto   continuo un rimasuglio di ricordo
che appare e riappare sotto il portico

 

 

Annunci