Madre mia

di fernirosso

.

Madre mia piena di terra
madre che ci fasci con un futuro d’argilla
madre tutta spine e senza corona
madre mare e collina che abiti la selva
e non sei mai padrona
madre tutta occhi e d’amore piena
gravida madre d’acqua che ti fai carena
viaggiatrice madre di tutte le leghe
del cosmo madre mia antenata e figlia che sogna
un letto di selci e un tetto di viole
madre sovrana che illumini i miei giorni
in cento bocche e in più di mille seni
tutti i tuoi segni di latte ho mangiato
tutte le pietre tue vertebre ho camminato
intatto il tuo volto in me ho disegnato
madre che salvi e risolvi tutte le morti
facendone humus di tutti i millenni
madre e padre di vigilie che dolorano
madre che cammini scalza e sanguini comete
aprimi la bocca madre
riempila di semi sostieni i miei piedi
fanne radici sopra e sotto la tua veste
madre ascoltami perché io ti ringrazio
sei tu l’anima di ogni istante anche se tante ormai
troppe sono per noi nelle tue strade le ore funeste.

Annunci