un quanto che si spegne

di fernirosso

mary jane ansell

Mary Jane Ansell

 

– quanto durerà
mi chiedo ogni tanto
– la mia vita
sta immersa nell’eternità
e prima e dopo sono lo spazio
unico che mi precede e segue
io
ciò che sento di essere
è così piccolo
uno spazio occupato tra i limiti aerei di un corpo
a tutto quanto sta inabissato
nell’immensità     in me
infinita e mi espone a tutto ciò che ignoro
e spesso ormai mi stupisco di vedermi
in questi esigui esiti di un’esistenza
momentanea che assume sproporzioni di misura
oltre ogni ragione
io sono qui
finché vedo là in questo mio scorrere
senza più lo stesso ordine di spazio e tempo
che ho chiamato vita e mi appariva
ieri come ora senza  rendermene conto.

 

Annunci