l’ho visto

di fernirosso

 

così vecchio il sole
fatica a reggersi sul profilo
dell’acqua
lei    una linea sottile sola
e il sole che la sfiora tutto il giorno
la solleva    in aria la trasmigra
e vorticosa  lei cade cirri e cumuli
in pioggia scende dalla nuvola
dal monte corre portando terra  e ghiaia
come il sole
è vecchia l’acqua
e ogni tanto gli parla facendosi aria
portami
portami con te
nella nave di ponente
portami dentro il tuo picco più alto
fa che io ti sommerga come un monte come una valanga
e insieme collassando dentro la galassia
creeremo altre stelle di rugiada e speranza
così che si possa per una volta
azzerare la distanza
non sentire più
urla non vedere la morte
in faccia solo una balbuzie d’amore
un vuoto dentro il cuore
per ospitare tutto
come se tutto fosse uno
uno
come il dolore lasciato.

Annunci