incolla

di fernirosso

in-tac-too

io orsa avevo in me intatta e vergine tutta una foresta

.

ritaglia o strappa tutti i nomi
sono terra che si solleva
da terra ma saranno nella perdita
dal tempo  riconsegnati alla polvere
Berlino Parigi Pechino
Roma New York Tokio
Brasilia Buenos Aires Bagdad

solo un tic
e un trac
uno  al massimo due
altra e ancora alta
la polvere si solleva
il vento la  porta  e ogni frammento
scompone e ricompone
dove ora ci sembra impossibile
dove non ci sembrerebbe il caso
di vivere
o convivere
perché tutto è solo
un mutare raccattare abradere corrodere
segnare e inseguire il vano
ricatto di una bellezza che ogni volta qualcuno
inventa e distribuisce inventariando
uso e consumo
di tutti quanti approderanno
in questo vento di atomi
senza potersi lib(e)rare
da un’aggregazione in_
stabile rovina

 

Annunci