piove

di fernirosso

botanicalink 

enhanced-buzz-10027-1375897850-0

.
a singhiozzo piove
la schiena s’è macchiata
di rami e semi di cumino
mentre il cielo  mi riga i  piedi
di suoli azzurri
e
da un mese all’altro
il gran caldo della fornace
ha cambiato le mie vertebre
in scheletri di sorbi
rossi cunicoli
dall’altra parte di me
nella terra di chi non ha nome
come un frantoio il vento
fa acqua
semina acqua dappertutto
e crollano i muri
si disfano gli stati
sono fradici gli occhi i pensieri
i giorni si sciolgono
da molte notti corrono via
lungo  strade in discesa e
non fanno che marcire
mentre marcia  la notte
in un ventricolo di paura
e una sistole di desiderio
mantiene un posto libero
un posto
dove abitare  e  vivere
dove vedermi in tutto
tutto per intero

Annunci