una notte infame

di fernirosso

mirjam appelhof

mirjam-appelhof

.
rannicchiata come una prugna intorno al nocciolo
nel legno di me stessa
febbre e brividi
cercando di restare immobile
cercando di superare la soglia della veglia
e
il desiderio di perdersi

il problema è che se ci si perde
si perde sempre qualcosa di sé
e quasi sempre
ciò che trovi non è quello che avevi perduto
non sei te stesso ma
sempre qualcosa di diverso

 

Annunci