oggi la nebbia

di fernirosso

laurent de carniere

laurent-de-carniere

.

avvolge
e tiene stretto come un uncino
o il becco invisibile
le voci degli uccelli
stentano a passare i suoni
una barriera di silenzio denso
quasi oleoso lo senti aggrappato
dietro quella presenza in corpo_
rea di trattenere un grido
che vorresti emettere
per risvegliare le cose da quella pigra lentezza
da quella quasi insopportabile bellezza
un alluminio che dispensa il suo bianco
e non riesci a toccare il mondo le cose
tutto si è dissolto
in un attimo

da luoghi dell’inverno 2016

Annunci