ancore

di fernirosso

lieke van der vorst

lieke-van-der-vorst

.

E non c’è niente di più bello dell’istante che precede il viaggio,
l’istante in cui l’orizzonte del domani viene a renderci visita
e a raccontarci le sue promesse.

Milan Kundera

.

ancora mi tieni il braccio
so che non è un sogno
sei tu
che non mi hai  lasciato
e se ti aspetto
è perché ho dimenticato
di osservarmi

.

lieke van der vorst

lieke-van-der-vorst

.

mi guardo come fossi una pagina
che si cancella
delle tante scritture prima leggibili
come se qualcosa
simile al vento
spazzasse via la memoria
e il pensiero oscilla su di un baratro
in cui niente si posa
se non come una nuvola
in navigazione
sospesa

.

lieke van der vorst

lieke02

.

la mia fronte
tagliata dalla luce
così netta e nuda
numera rami di pensieri radici
i desideri come uno solco svuotato
lungo il volto  una facciata
senza levigatura una lavorazione
antica di una materia malleabile
deformata
fino allo snervamento
della linfa
e come una foglia
anche la mia sfoglia
la fine smarrita ogni stagione
l’ombra sola che chiede una tregua
un limite una distanza
definitiva

 

 

 

 

Annunci