quanto è pieno

di fernirosso

francoise de felice

francoise-de-felice

.

il piacere di avere un mucchietto di parole
con me un terriccio
come un tesoro da invasare
nella fresca radura del cuore
e lasciarmi  potare
i rami senza vento
che del cielo limitano il varco
un arco che può portarmi via
lontano lontano
dentro la rosa e il tulipano
che la nonna aveva per risposo
nel cuscino del suo letto

vecchissima
gioia
tracimante
percorrere ancora oggi
dentro i miei occhi
le stanze di  casa
mia fino all’osso
e non sentirmi estranea
ma misura di ogni muro
di ogni sostegno   legno
che canta incrinandosi di odori
e vivo dei suoi mille tarli tali e quali
a questo mio continuo
divorante essermi
dimenticata
lontana
in una spiaggia
a vivere morta
senza nutrirmi di quei luoghi
sicuri silenzi prodigiosi e liberi
in me
senza limiti

 

Annunci