ti ricordo

di fernirosso

caterina rossato

caterina-rossato

.

per frammenti  ti ricordo
hai l’odore dell’inchiostro sulle pagine dei quaderni
hai i colori sulla faccia dell’infanzia
una  casa nuova che ti vive sotto la pelle
una geografia fatta di stelle
una quiete a cui appartengo senza mai essere fuori posto
sto perennemente dentro la tua testa
di carta sono la tua orma
scivolo tra le tue braci e fuori dalle coperte
in un vivere tascabile
che mi sana ad occhi aperti
so ne sono sicura e so che anche tu  lo sai
mi  vedi  nei tuoi occhi  più profondi i labirinti
sono il  pozzo dei tuoi suoni
una completa conservatoria
di musiche sono  l’insieme di tutte le tue storie
un mondo che parla se solo l’ascolti
un’ avventura consapevole della magia e del mistero
che tutto abita tra qui e là senza avere per forza un nome preciso
e mai reciso guardiano quanto un  cuore
d’improvviso si fa artefice di salti  e tu che lo ascolti  possiedi
magistrale e funambolica
la capacità di calpestare  con le parole i luoghi
a piedi ti trasferisci al bordo di ogni riga
come in un quartiere di scritture e  di quelle vite incontrate
per strada ti macchi dello stesso inchiostro
quello  della  vita che ti disegna
tutte le sue chiavi e le sue porte in corpo

 

 

Annunci