attraverso la finestra

di fernirosso

akira kusaka

akira-kusaka

 

 


ti raggiungo
attraverso la brezza
leggera quanto sei tu
ora
che sei fatta d’aria


fuori esco
in me stessa
cerco
tutto quanto avevo creduto
morto
e in vece tua è qui
in questo recitativo di foglie
rosso vivo branchie di un pesce atomo
che palpitando mi avvolge
e parla con voce di echi
lontano vicinissimo


così vicino che alcuni giorni
non sono certa che sia memoria
ma la vita stessa
dentro la mia mente
sotto un profilo di luce
uno scatto dei miei occhi
e sono certa di capire
che niente finisce
solo perché hai detto addio

 

 

Annunci