la paura ormai

di fernirosso

dee nickerson

dee-nickerson-wind-of-change-2015-25x25cm

.

mi visita ogni giorno
non di morire che non è la cosa importante
ma di riuscire a fare fronte
ad un fatto irreversibile
perché non sono più giovane
e non ho più falsi idealismi
conosco i discorsi  e la fine dei discorsi
so per certo che quasi tutti lasciano
tutto il tempo che trovano
all’interno di un ascolto
che è un pezzetto di specchio
e non riflette altro che apparenze di immagini
non sono più giovane certo
e questo non è il problema
ma la sicurezza che da nessuna parte
troverò altro conforto
che  in me
come diceva Leonardo che del suo omonimo
ricordava la massima

e se tu sarai solo, tu sarai tutto tuo, e
se sarai accompagnato da un solo compagno, sarai mezzo tuo

ora che l’eta non avanza
per poter fare altro che la sintesi
l’unica cosa che vorrei
è che non il mio nome ma il destino
mi donasse la possibilità di alzarmi un mattino
e di vedere davanti a me verde un bosco
o bianco un prato
sedermi per quell’ultimo attimo
su una pietra e sentire che il sole
si è tuffato dentro le mie ossa e
facile si arresta quell’ultimo respiro
tra la soglia e un altro cammino

Annunci