trovarti qui

di fernirosso

alberto macone

alberto-macone-scansiona-3

.

per strada
finché niente si muove
niente emette un suono
al confine dei sensi come al limite di un luogo
perimetrando con passi lenti
quel continuo altopiano di nebbie

trovarti qui percependo la tua distanza
sicura mentre tutto il resto è incerto

poi all’improvviso inoltrarsi
attraverso una strada di sabbia
e in quell’inconsistenza
iniziare una salita dimenticata
tra vecchi disegni e cartografie di un tempo scordato

trovarti trovarti qui inaspettata

mentre tracci con un legno e un righello
una porta tra sentieri e cunicoli
scivoli tra le dune in basso
fino all’umidità dei corpi
fino a dove cominciò per me
l’esilio e in te il ricordo.

 

 

 

Advertisements