la metà se ne è già andata

di fernirosso

hannah battershell

hannah-battershell-64_orig

 

 

ne sono già trascorsi più di sessanta
della vita i trenta sono il passato
che non ricordo se non per l’amarezza
quello che sento ora è
una voce  la sera
quando sono sola con il mio respiro
e un poco sospiro per alleviare il peso
di non poter cambiare e di non voler ancora
socializzare sento la gente  lontana
anche se provo ancora un certo disagio nel rimanere altrove

nel non condividere la luce che sento con più chiarezza
in me più che vederla tra le tante parole che si dicono a vanvera
si appoggiano e si abbandonano
come fogli di carta straccia
tocco dentro di me
le note di un silenzio che sana
la stanchezza del mio cielo ancora per poco azzurro
sopra una torre di profonda stanchezza e di sonno
che poi non godo più come una volta

eppure  tutto rimane  semplice
come gli illesi riflessi dei vecchi tempi
quando le fusa del mattino
era una luce fioca
piovuta come una polvere magica
diffusa  presto e il pomeriggio è l’involucro
di un gesto non fatto per inezia
mentre gli altri sprofondano nel pozzo e
nell’abisso non c’è alcun senso di possesso
ma chiaro
ancora una volta
il tuo sguardo.

 

Annunci