fino a dove c’è

di fernirosso

tempo
è sempre all’anno zero
la vita
per  fallimento
dell’amore
scova i meccanismi
il potere
dei nascosti
luoghi in cui la relazione è storia
di ultimatum tra gli ultimi
attimi
di una vita mai propria
di una famiglia costruita su necessità
che alla fine si misurano in  soldi
e tu piccolo
soldatino di legno
che ti vernici il corpo
e spasimi
sei tu stesso il fucile che ti spara addosso
in corpo all’altezza di un groppo  solitudini
e ti annoda si annoda si danna
anno dopo anno
senza mai darti
pace senza mai darti
un attimo
per svestirti di quella divisa
rincorri una visa
che è uno spaccio di droga
la tua lamiera con le ruote
dentro cui corri
di  strada in strada
verso l’assurdo di un lavoro che ti ammazza
e ti derubi del tempo che via via
ti manca
perché sei tu  il soldo che non paga
tu il  commercio di te stesso
mercato e regoliere
ragioniere obbediente
a ragioni senza argini
dove  scorre solo
il tuo grosso grasso
niente

 

 

 

Advertisements