paesaggio violato

di fernirosso

cieco mi(o) rifugio
attraverso le mie ansie
le mani fradice di chi viene
nelle mie  province
a cercarmi
alieno me stessa
allenandomi al divario
io nessuno
migliaia di(f)forme
di corpi
e un tratto
sbranato
nel cosmo ingoiato

 

Advertisements