guardando solo

di fernirosso

.

attraverso i campi
osservo il volo
e vedo
degli uccelli

largo intimo
l’abbraccio tra cielo e ala
l’aria che solleva
il corpo in quell’immenso
mare che non conosco
e in cui sto immerso

poi   all’improvviso   cade la luna
a piombo tra le braccia della nebbia
come un frammento
un corpo di roccia rapido
in mezzo al silenzio
cade esatto dentro il precipizio
e niente lo trattiene
niente lo ferma
cade in terra   tra il gelo
delle foglie  una luce schizza  in aria
un pulviscolo    come di rugiada

 

 

Annunci