nell’aria dondola

di fernirosso

.

qualcosa  mi ricorda
la tua assenza
precisa una forma
si avvicina e mi sfiora
sul collo affranca un bacio
come in una lettera un indirizzo
e
ne resto stordita
per questo ne scrivo
per chiedere a me stessa cosa ci sia ancora di te in me
che ho trattenuto
come un profumo o fragile un segno nel mio corpo di carta
sgualcita ormai
per tanta lontananza

 

Advertisements