un frammento

di fernirosso

abbas kiarostami

abbas-kiarostami08

.

quando verrò da te
avrò le mani vuote
nemmeno un fiore di sangue
crescerà dalla mia linfa asciutta
sarò semplicemente rigida un’ombra
nel bianco di un lenzuolo    stirata
una forma di marmo
avrai da me scura la tua notte  sconosciuta
chiusa in un buio tabernacolo
senza preghiera o voce o eco
che la cammina e  misura
sarò ferma    una terra senza dimora
e sola
ma   se un seme
tornerà a farmi visita
ecco che le radici bucheranno la mia scorza
e smossa una nuova primavera
vivrà di me una volta ancora

 

Advertisements