questo corpo clessidra

di fernirosso

 

dino valls

dino valls

 

.

d’istanti
distanti tra noi
ciascuno dell’altro
il risvolto
d’acqua un fossato alto
scavato dalla pioggia
e lungo le murate
segni del tempo in fossili di schegge
osso per osso e scheletro per scheletro
dissotterrando lo stesso esito
un cavare da una bocca senza linguaggio
un sonno comune
il buio del dittongo
io che mi riformulo
tra sabbie del dubbio
e l’ignoranza di ogni proverbio
non ho verbo a cui sottoporre
una formula in me
ogni lascito è silenzio
uno scavo nel sale
nelle sabbie mobili
del guasto

 

 

Annunci