non bastano più

di fernirosso

agostino arrivabene

agostino-arrivabene-humoris-sanguinis-foeda-coagula

.

le parole
amore cuore stanno in fondo
nel fondo della giugulare
un canale di  secche esche stanate da una scure
bruciate nella canna del fucile
minate non hanno rifugio contro le milizie
stanno mutilate
disossate scarnificate sgozzate
in un rifugio d’acqua guasta
insidiate stanno assediate
da così tanti  carnefici
non hanno salvezza né san(t)ità
le parole evacuate da una bocca lordata
di guerra e di stupro
non hanno perdono né dono
sono un cane morto     dissepolto
un cadavere rigido esposto
tra i denti il rigore del gelo
la sevizie del tempo
un lutto immobile
per un luogo senza corpo


e pensare che volevo scriverti       amore
una calligrafia leggera liquido d’aria un odore che arde

cadere volevo cederti il vertice dove tutte le cose in me svaniscono
solo per appartenerti

.

da L’inventario

 

Annunci