domesticanza

di fernirosso

archigraf

l'ultima neve-archigraf

.

questo andare indietro
cercando una casa soltanto
e strada facendo trovare che un ramo mi basta
per andare lontano
sulla riva di me stesso
che ancora non conosco tutto intero
e portarne via
ogni volta un rametto
strappare come radici i baci dei ranuncoli
perdermi nell’odore delle resine
trovare il coraggio degli uccelli per buttarmi
a capofitto dentro il mio vuoto
trovare che in me sono multipli i cieli
e come l’acqua fanno mille cerchi
soltanto per tenermi a galla in questo millenario universo
che guardo come fosse un modello con sfere che girano
la vertigine di un sole domestico che mi abita il corpo e
oltre    intorno intorno
ha bagliori notturni di stelle
come lucciole

Advertisements