transizione della fine

di fernirosso

christina mrozik

christina-mrozik-04

.

questo riflusso di parola che bussa continua
che crepita  innamorata contraddizione
poesia parlata  sensibile con creta rossa illuminata
visibile invisibile invaso di vuoto
mareggiata eccedente la normale misura di ogni onda
dell’essere noi pregni
di un glutine che addensa un’orma
ritenzione mnestica del verso in cui procedere tutti
senza esclusione senza fallo senza altra sponda che l’oscuro
un misterioso involucro in cui si abita
lontani
senza più un senso
da chiarire
dentro una crepa di sonno
l’ultimo sogno
in cui ancora camminare
tele di memorie
senza disciplina
ancora    vita

 

 

 

Annunci