ieri sera

di fernirosso

rolixia

rolixia

 

.

ieri sera cercavo la luna
sulla cresta dei colli
dimenticavo che sono giorni
che è scomparsa
dietro una tenda di nebbia spessa
greve grezza un mese di tessitura continua
una ragnatela bagnata di rami scuri
e legni in terra che non bruciano
in quel fiume il tempo e le cose si sfaldano
ogni luogo viene inghiottito   campo o selciato
assorbito e i volti sospesi in una luce confusa
le parole di cotone imbevute di umido
cadono   sgocciando gli umori grigi degli uomini
davanti alle finestre
la luna non si presenta alla mia voglia di cedere
a quella piccola disperazione di non vederla
tradotta in nebbia
una seta nell’interno di una giacca che ancora ci avvolge
fino a domani fino a quando il postino
suonerà alla porta e
qualcosa di quella nebbia cresciutami in corpo
sfiorirà via per altre strade tra altre storie
di carta magari dove qualcuno racconta
delle ore incerte davanti a una finestra in attesa che schiari
questa nebbia che ci annega questa volubile acqua che risorge

Advertisements