soli i miei piedi

di fernirosso

joanna concejo

joanna-concejo-c3

 

come unica zolla
brillano tutta la mia storia
radi canti si sollevano da terra
per riunire tutto quanto ho visto
e si è fatta pelle del mio viso
e niente ancora vuole prendere congedo
tutto è ancora un mare mosso
che scaglia contro le mie spiagge insonni
tutte le sue notti e burrasche
alte di sabbia mi attraversano il corpo
come un volo tra le ruggini dei ricordi
tra tutto ciò che ancora si annoda ai polsi
e accade che il cuore batta a stento
ciò che del mondo mi cadde  dentro

 

Advertisements