un cosmo portabile

di fernirosso

lady desidia


lady-desidia-1

 

.

in un  disegno originale  che la vita trascrive
svegliando  case e cose
sollevando le montagne dentro i nostri occhi
allagando i prati di luce  il cielo
e il gelo sugli alberi come scritture
di radici o i passi degli animali
terrestre un mondo  di segni in pronte  zampe
che non forzano la morte la vita
mai  grave in un  livello senza compendio
come il disegno bianco eseguito a pastello
di una nevicata nel cuore dell’inverno
senza aspettare con  ansia domani
un percorso naturale dove le mani
i piedi gli occhi i pensieri sono gesti
che si intrecciano ai luoghi e tu quasi senti
che il corpo si rinasce in muschi e ghiande
mele rose onde mai rovinose spine ma vertebre gioiose
e una nuvola il midollo sfila nella colonna vertebrale
un linguaggio limpido d’acqua e sostanza minerale
un linguaggio dove cicaleccia e fruscia l’amore
e tu di questa musica perdutamente rapito
ti senti lontano accanto a questo presente che sembra non avere  salvezza
dove comunque principia l’universo e la notte viene
lenta seminando il suo assolo umido di voci
tra uccelli  arbusti e frasche in un assedio di giorni
lungo le pendici scoscese dei colli scese fino a valle   semplicemente
per un sorriso d’erbe

Annunci