arrugginire

di fernirosso

ofra amit

ofra-amit4

 

.

le ossa soffrono    con il tempo
non offrono più lo scatto e il vigore
di sopportare il tuo peso
sempre più grave sempre meno contento
tu cammini tra le cose che amavi
ma
c’è qualcosa che agita il fondo
l’oscuro è già sulla riva
onde leonine nel tuo sguardo
che prima agitava l’orizzonte
tu sempre poco accorto assorto sempre a rincorrere
luoghi che credevi lontani
e ora sono cocci e resti
sulla riva senza passanti
e non brilla più il mondo si è fatto
muto vento    non scrive le pianure
e il confine sbiadisce in un solo travaso
dove il pensiero si misura
per millesimali interpunzioni di vuoto
e trovi sciocco quel puntiglio
quel volere a tutti i costi
farti piacere ciò che cade e resta inesplorato
quel tu   inevaso guado
in  questo arcano giorno
lo vedi con chiarezza si è accas(ci)ato

Advertisements