intorno alle cose

di fernirosso

kaatje vermeir 

kaatje-vermeir-a1

.

muri spessi   alte pareti
contraffazioni di storie per un racconto
inedito che nel tempo annoveri e nasconda
il senso di troppe sofferenze che violano
i giorni brevi delle nostra infanzia perenne
l’ interrogazione che cambia e mutila
ogni presenza  misurando dimensioni
animate solo dalla logica
una casa senza coperta e copertura
senza titolo una dimora generica
dove lo spazio non trova l’infinito né lo fonda
se non per un asintoto che è limite
della nostra indigente visione di scorcio
la corsa attorno a un tavolo dove siedono
ignominia viltà e ignoranza
la madre assente oltre la soglia abbaglia
la nostra comune cecità
isola la notte scardinando qualche parola
intrappolata tra la coscienza e il delirio dei sogni
un manipolo di disegni incendiari
in trincee di abbandono   senza concezione le parole
sgravano le nostre perdite   non c’è oggetto
né verità dentro il soggetto che tracci un ponte o aereo
configuri un dominio  un domani di cui sentirsi ospiti e sonnambuli
assistere al silenzio nel sezionato luogo della nascita
specchiando  l’analfabetismo  della morte
di cui ci sfugge da sempre ogni grammatica
l’altro lato del  foglio dove noi
siamo l’ombra di un intricato scarabocchio

 

 

Annunci