che ho la testa sulle spalle

di fernirosso

.

e i pensieri  sulla luna
dietro
la cecità della mia attesa
ore lunghissime
monotone e piane
le mattine
rotolate fra le braccia
appena alzata
l’impressione di essere sommersa
andarsene appena senti il fiato abitarti
tra le scapole mai ali
e veloce il vento dentro le scarpe
scompari
la tua storia è quell’aria
smossa appena appena
una pena guardarla
sentirla che ti gira
attorno alla testa ti crea
un vuoto un’altra volta
un libro che ha sempre solo
quell’ultima pagina

il nostro destino andare il mio
dimenticare non ci si può fare
nulla
anche se non sembra affatto serio
senza significato
nascere e poi col passar del tempo
morire o meglio andarsene
sarà dimenticato
tutto sarà dimenticato
o sembrerà irrilevante
avere una testa sulle spalle
con dentro il vuoto quel vuoto che misuri
passo per passo
senza una sensazione di intimità
con chi tu sei
con chi sei stato

 

 

Advertisements