così ingenuo l’amore

di fernirosso

cooper&gorfer

.

e così feroce il paese in cui ti ospita
una ghigliottina mobile di immagini
dove non sai mai dove ti trovi
o chi sei fino in fondo
eppure tutto sembra un attimo
che scuote le tue radici e il tronco
si sposta dove non hai appoggi
dove non hai vincoli solo riflessi
i tuoi pensieri come passeri
che si allontanano o si avvicinano
battendo contro i vetri dei tuoi calcoli
mandando in frantumi i desideri e le speranze
dove  vorresti nasconderti per un istante un minuto
credendo che siano pareti spesse
mentre sono fragili trasparenze in cui tu sei nudo
e vedi ciò che non vorresti
non vorresti nemmeno appartenerti
lo senti lo senti con tutte le tue forze
è quella fragilità la sostanza di tutti gli attimi
la cartilagine di tempo che ti ospita e tu sei solo
un piccola giunzione tra un essere e l’altro
che si allaccia o si slega perdendo ogni volta un corpo

 

 

Advertisements