le foglie appena nate

di fernirosso

cooper&gorfer

.

sono già gli alberi?
le case sono pietre?
appena smontate dai colli di trachite
la pioggia le riscrive
con il suo volume di storie
fa del muschio più fresco
per proteggere il volto di questo mondo
per scrivere da dentro con le linfe
i nomi delle piante
costruire una zattera di roccia come un alfabetiere di sali
un condominio di minerali
spiccare l’atomo in ogni spiga di cereale
nella radicale magistratura dei catrami
dove ribolle la vita oscura in un continuo temporale di cristalli
e  sbilancia in equilibri eccentrici tutto quanto noi chiamiamo sogno
ma è perentorio un endecasillabo sciolto
d’amore suggerito segno per segno
nel corpo di una sola notte

 

Annunci