anche se non sono tutta d’un pezzo

di fernirosso

rachel dein

.

prima o poi ti avrei scritto
lo avrei fatto già da tempo
se non fosse che ho atteso
alla compagnia della mia solitudine

albero che mai si piega
eppure mi spiega   tra rami di cielo
come oracoli che si inginocchiano
scorrendo tra l’oscuro della terra
e il lampo del cosmo
alfabeti vitali   corpo e anima di un mondo
così complesso che solo il ragno sa annodarne
le sete   farne filato da una linfa pronunciata
dalle chele e stesa nell’aria  scrive
il senso  della vita

Annunci