non lo so ancora non lo so

di fernirosso

clare langan

.

so che ti appartengo
da quando ogni sera ripeto lo stesso sogno
cammino lungo un’argine al tramonto
tutto intorno un chiaro diffuso
niente impronte
solo un uccello fa grandi giri e mi vola sulla testa
io cammino senza scarpe
per salvare la vita mia che è la stessa dell’erba

poi mi  sveglio e accanto ho solo
una canzone scritta a sanguigna
tra il braccio e il mio petto
non so altro  non riesco a dire niente altro
e mi decido a leggere quelle poche parole
come se fosse quello il compito che mi resta
ancora per poche ore
sto seduta sul letto
come sul prato su cui ho camminato
e mi basta pensarlo per sentirlo rinascere sotto i piedi
viaggiamo in tandem io e il mio sogno
io e il mio disegno di quel sogno
e anche l’uccello viene
mentre canto quelle parole
in silenzio disegna grandi cerchi sopra di me
mi insegna il cammino
così mi alzo e lo seguo
addirittura lo inseguo
dentro il sogno appena ritrovato
stava dentro il prato cresciutomi nel piede
ecco ora davvero ti appartengo
e anche la luna viene a sottoscriverlo
raschia il fondo della notte con tutti i suoi raggi
mi regge dentro quella profondità accecante

 

 

Annunci