fronte la notte

di fernirosso

museo dei bozzetti e a. tarkowskij

 
.
 .

è un’ esposizione di corpi
ordinato un preciso tabernacolo di oranti
predatori del buio
generazioni di galassie
pongono a noi nomadi
domande lucide precise
che solo il silenzio traduce
un temporale che traluce
strade sterrate nuvole serrate
in fiordi e terrari
tra case di legno lontane
e ancora atomi di storie in vero simili
per chilometri e chilometri
come foreste di scenari sconosciuti
esattamente dentro quel fronte
la notte blinda la mia attesa
in quest’attimo di luce.

Annunci