essere se stessi

di fernirosso

limestone caves-  new zealand

.

imminente un buio che nevica leggero sulle case
sulle vanità che non sfioriscono mai
e come una rosa sulla finestra del nostro occhio
indicare comunque qualcosa
aprire una  via che potrebbe essere luminosa
e per questa sua luce oscura
mondare questa terra di grettezza
benedire finalmente  la nostra vita

con gli occhi aperti accogliere
una pioggia impalpabile di stelle che nell’erba
seminano scenografie di ere
profonde conficcando meteore di un tempo primordiale
il primo temporale con cui il cielo iniziava a parlare
e noi imparavamo ad ascoltare

anche noi  vivi di luce e d’ombra amalgamati
un’erba che rumoreggia dentro questa finestra di spazio
dove oscillano mature bocche di vetro che per un niente
si frantumano lasciando sulle nostre soglie
celesti memorandum di tutte le vite che già fummo

verticali e incredibili luoghi di un volo altissimo
noi giornalieri notturni
miracoli di surreale realtà
che tra le sfere brilla frantumandosi in ghiaia
lungo un fiume che scorre
tutta la rugiada dell’essere anche noi
un attimo un petalo di questo immenso e
un niente

Annunci