uscire dal sonno

di fernirosso

lee friedlander

 

.

uscire dalla casa notturna
e mettersi in viaggio
ogni giorno
il primo gesto del mattino
dimenticare l’altro mondo
uscire dal sogno
per attraversare
le geografie dei fiumi
che ci abitano e tirare
da tutte le parti  l’anima
come la carta di un luogo
che si può tenere su un tavolo
che si può guardare dal fondo
il grande occhio del tempo e attraversarlo
nel punto in cui qualcosa
di noi che non transita in questi echi in cui resistere
rifiuta la sua assenza e si mette in cammino
attraverso un luogo di voci come covi
dove  aspetta che il fiume della vita si riversi
in parti

 

Annunci