ricordi?

di fernirosso

.

tagliavamo con un dito la notte
ciascuno la sua pietra
bagnava del  sogno dell’altro
ciascuno il pane
che l’altro mangiava
impastava del suo fiato e alto
saliva più in alto
in nuvole bianchissime
il fuoco acceso palmo a palmo
nell’ostia di un incontro
dove custodito
era solo
questo nostro
comune silenzio

Annunci