in equilibrio sopra la linea

di fernirosso

nancy liang

.

in equilibrio sotto di me
togliendo al mio piede il passo
all’occhio un lampo per  cadere
finalmente cadere dal righello
che tutto pareggia in un punto sconosciuto del pensiero
facendosi vallo e cavillo e subito
dopo  disarciona quel cervello a cui sto a cavallo
in giochi di parole da cui mi guardo
sempre più certa che sia tutto un’affissione
di manifesti inconcludenti galoppati
rapporti avvitati su se stessi
per trarsi dall’impaccio
e fare spaccio di luci miraggio
da quest’oasi di mortificazione
da cui salpiamo a pezzi
sopra pensieri in fuga lungo la notte

 

Annunci